Uno dei più grossi problemi che ci si pone quando si decide di visitare un paese tropicale è decidere che vaccinazioni fare e quali precauzioni prendere.
In primis il terrore di tutti resta la malaria e spesso mi è stata posta la domanda se vaccinarsi o no; innanzitutto bisogna dire che non esiste un vaccino per la malaria, ma solamente una profilassi. In parole povere la medicina non preclude completamente il fatto di prendere la malaria, ma aiuta a uccidere i parassiti nella loro prima fase di sviluppo riducendo in effetti il rischio di ammalarsi gravemente. Ragion per cui valutate bene con il dottore i rischi di una profilassi in base al vostro stato di salute ma valutate ancor più il rischio di infettarsi durante il viaggio. Regioni che visiterete e stagione in cui effettuerete il viaggio sono due variabili da tenere fortemente in considerazione quando decidere sul da farsi col vostro medico.
La mia esperienza personale, e lungi da me sconsigliarvi la profilassi, è che in 15 anni in Madagascar non ho mai preso la malaria e come me tutta la mia famiglia composta anche da due bimbe in tenera età.
La precauzione maggiore sarà sempre quella di evitare il contatto con le zanzare usando repellenti e vestiti lunghi e evitando sopratutto di uscire di casa al calar della sera.
Maggiore attenzione deve essere fatta invece per altri tipi di malattie che per esperienza professionale so che spesso sono trascurate dai turisti.
Innanzitutto il tifo: la febbre tifoide è abbastanza presente in Madagascar e il vaccino sono due pastigliette molto leggere che se non ricordo male dovrebbero coprire su due anni.
Sarebbe bene vaccinarsi anche contro l’epatite A e verificare l’antitetanica.
Un altro consiglio è di portare comunque dell ‘imodium con voi e creme da sole per il mare.
In caso di leggere malattie in ogni città son presenti dei validi dottori e le medicine non dovrebbero mancare.
Per altre informazioni:
http://www.map.ox.ac.uk/browse-resources/reproductive-number/Pf_Rc/MDG/

2016-10-26T10:50:26+00:00