I Zafimaniry sono un piccolo gruppo Betsileo di circa 25000 individui che per sfuggire alle guerre tra regni nel XVIII secolo si stabilirono nelle foreste millenarie di palissandro e altri legni pregiati a est di Ambositra. Caratterizzano i Zafimaniry la loro capacità di saper tagliare e lavorare il legno in splendidi motivi geometrici che decorano la maggior parte degli oggetti e superfici creati da loro: abitazioni, pareti, finestre, colonne, travi, sgabelli, cassapanche, strumenti, sculture. L’arte Zafimaniry è stata proclamata ufficialmente come patrimonio immateriale mondiale dall’Unesco il 31 dicembre 2003.
2016-10-26T10:50:25+00:00