Caricamento...
Home/I viaggi con Giorgio/Il viaggio di Pasqua

Il viaggio di Pasqua

Sperando che la situazione torni normale dopo la pandemia di Covid comincio a proporre un viaggio durante le vacanze di Pasqua 2021; si tratta del mio best seller personale, sui 1000 km esatti che dividono la capitale del Madagascar, Antananarivo, dalla città costiera di Tulear nel sud ovest dell’isola. 

Qui siamo soliti definire questa strada la nostra route 66 e in certi momenti come all’Isalo il richiamo ai panorami statunitensi è indubbio.

Percorriamo l’itinerario su una settimana, cosa che ci permetterà di suddividere la stessa tra numerosi parchi, escursioni nei villaggi che costeggiano la strada nazionale e infine arrivare sulla barriera corallina più estesa di tutto il Madagascar, la terza al mondo per dimensioni.

 

Itinerario di viaggio

Ventotto Marzo 2021 ANTANANARIVO
Arrivo all’aeroporto di Antananarivo accoglienza e transfert all’hotel Belvedere, in una collina panoramica nel pieno centro della città.

Ventinove Marzo 2021 ANTSIRABE
Comincia il nostro tour attraversando i tipici altopiani dell’isola caratterizzati da risaie e dolci colline costellate di ordinati orti. La strada serpeggia tra tipici villaggi costruiti in mattoni di terracotta e dai tetti in paglia.

Si tratta della zona più laboriosa di tutto il Madagascar dove l’agricoltura e il piccolo artigianato occupano la quasi totalità della popolazione.

Arriveremmo quindi a Antsirabe, città termale di stampo coloniale e visiteremo nel pomeriggio i laghi vulcanici che la circondano.

Trenta Marzo 2021 RANOMAFANA
Passeremo in questa giornata dai panorami montani alla foresta pluviale, il primo dei cambiamenti di ecosistemi che caratterizzeranno il nostro viaggio; inizialmente avremo l’occasione di osservare la cittadina di Ambositra dove il popolo degli Zafimaniry mette in mostra tutto il suo savoir faire nella scultura del legno, a tal punto che è stato eletto patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Al tramonto, una volta arrivati a Ranomafana, faremo una piccola escursione notturna alla ricerca di tutti gli animali notturni della foresta: camaleonti, gechi, rane e i più piccoli primati esistenti al mondo, i microcebi.

Trentuno Marzo 2021 AMBALAVAO
La mattinata sarà completamente dedicata a un’escursione nella foresta pluviale di Ranomafana, che ospita quasi esclusivamente degli animali e delle piante introvabili altrove; il tasso di endemicità della flora e della fauna raggiungono quasi il 100% delle specie e ciò rende l’idea del valore di questa foresta.

Nel pomeriggio una veloce visita alle città di Fianarantsoa e di Ambalavao con i loro caratteristici centri cittadini che racchiudono la storia del Madagascar.

Primo Aprile 2021 ISALO
Escursione mattutina nel parco di Anja, il parco il cui animale simbolo è il lemure catta, il tipico lemure con la coda ad anelli bianchi e neri; centinaia di questi lemuri abitano una valle incastrata tra tre montagne granitiche molto spettacolari.

Nel pomeriggio invece cambieremo ancora di paesaggio inoltrandoci ancora più verso il sud in quello che è considerato il Colorado del Madagascar; prima l’altopiano dell’hirombe con le sue immense pianure disabitate e poi il parco dell’Isalo con i suoi canyon di rocce calcaree che tanto ricordano i vecchi film western

Due Aprile 2021 ISALO
Giornata completa alla scoperta del parco dell’Isalo; in un ambiente che sembra essere assolutamente arido si aprono canyon con piccoli eden rigogliosi contornati da cascate e laghetti in cui potremo nuotare. I paesaggi che lo circondano hanno fatto di questo parco il più visitato e famoso di tutto il Madagascar.

Tre Aprile 2021 TULEAR
Cambia di nuovo l’ecosistema e inizia la parte semidesertica che caratterizza il grande sud: saremo accolti dai primi immensi baobab che costeggiano la strada; la vegetazione diventa spinosa e le case non saranno più di mattoni ma inizieranno ad essere capanne di fango e rami. Arriveremo quindi al mare vicino a ifaty su una delle più grandi baie di tutta la barriera corallina del sud.

Avremo l’occasione di conoscere più da vicino la foresta spinosa visitando il parco di Reniala, dove i baobab a bottiglia sveleranno tutta la loro bellezza.

Chi vorrà potrà poi aggiungere un soggiorno mare al tour della lunghezza che preferisce.

 

Gli altri viaggi di gruppo

Il Tour del mese di Agosto 2021

Un viaggio in Madagascar nel mese di Agosto della durata di ventuno giorni che affronta i più importanti parchi degli altopiani e del sud dell’isola. Un incontro con una fauna e una flora uniche al mondo, un viaggio che vi permetterà in sole due settimane di vedere lemuri, camaleonti, baobab e balene. Una vacanza in pieno relax nei migliori hotel che alternerà passeggiate nei parchi alla scoperta delle numerose tribù delle quali attraverseremo i territori. Un viaggio di gruppo per otto turisti, accompagnati da una guida italiana che partendo dalla capitale Antananarivo raggiungerà la barriera corallina a nord di Tulear, luogo d’eccezione per il whale watching in Madagascar.

Il viaggio d’estate

Un tour di due settimane che accompagnerò io personalmente alla scoperta della parte più affasciante e genuina del Madagascar. La costa ovest con la più grande barriera corallina, i maestosi baobab del viale dei baobab di Morondava, i fantastici Tsingy di Bemaraha. Un tour avventuroso per chi saprà adattarsi a luoghi ancora non toccati dal turismo di massa, con spostamenti su piste in terra in un mondo completamente diverso da quello a cui siamo abituati.

Il viaggio d’autunno

Ottobre è rinomato per essere il mese ideale per visitare tutto il Madagascar ma specialmente è il periodo ideale per poter viaggiare sulla costa est del paese, la parte verde e rigogliosa del Madagascar; un viaggio che è un tuffo nella foresta tropicale per conoscerne tutta la sua ricchezza e in particolare per conoscere i suoi più particolari abitanti: i lemuri. Il viaggio poi si conclude nell'isola di Sainte Marie, piccolo gioiello situato in un idilliaco contrno di coralli: un'isola con una lunga storia di pirati, un'isola di spezie, un'isola circondata da spiagge incontaminate e deserte.

Il viaggio di Natale

Gli ultimi giorni dell’anno sono molto particolari nel sud dell’isola; ormai le prime piogge hanno fatto iniziare la primavera locale e tutti i panorami, anche i più desertici dell’estremo sud sono verdi. Le risaie sono nel pieno della loro produzione e anche i baobab mostrano foglie e fiori, cosa impossibile da vedere nei restanti mesi dell’anno. Il clima è caldo ovunque , anche di sera sugli altopiani e sappiamo benissimo che è quello che tutti cercano in questo periodo in cui in Italia iniziano i primi freddi intensi invernali. Il viaggio che vi propongo questa volta è quindi qualcosa che affianca una scoperta del sud dell’isola a un relax al mare, il mare più bello di tutto il Madagascar.

Scrivimi, ti risponderò in giornata e sarò a tua disposizione per ogni tipo di informazione

    Il tuo nome

    La tua email

    Il tuo messaggio

    2021-01-16T08:31:31+01:00
    Torna in cima