Un anno dopo che il presidente Andry Rajoelina si è impegnato a decongestionare le carceri, le persone detenute in Madagascar continuano a soffrire in carceri sovraffollate, dove sono fino a tre volte più numerose di quanto consentito dalla capacità,  ha dichiarato Amnesty International il 23 ottobre 2020. A causa dell’uso eccessivo della custodia cautelare, migliaia di persone languiscono nelle carceri malgasce senza essere state condannate per alcun reato.

“Il presidente Andry Rajoelina ha infranto la sua promessa di decongestionare le prigioni del Madagascar, che sono tristemente sovraffollate. Anche se il nuovo coronavirus si diffonde in tutto il paese, le carceri rimangono piene di detenuti in custodia cautelare accusati di reati minori non violenti, tra cui molti bambini, ha affermato Deprose Muchena, direttore del programma dell’Africa orientale. e l’Africa meridionale ad Amnesty International.

“A causa dei sistematici fallimenti del sistema giudiziario malgascio, migliaia di persone si ritrovano imprigionate anche prima di essere processate, provocando un grave sovraffollamento. Il presidente Andry Rajoelina deve rilasciare immediatamente coloro che sono in custodia cautelare, a cominciare da coloro che non rappresentano alcuna minaccia per la società, vale a dire quelli detenuti per reati minori commessi senza violenza, e i bambini, e assicura che gli altri detenuti abbiano accesso a cure mediche adeguate. ”

Covid-19

Il sovraffollamento delle carceri malgasce pone seri rischi per la salute e la sicurezza, soprattutto nel contesto della pandemia COVID-19. I detenuti in attesa di giudizio rappresentano il 54% della popolazione carceraria del Paese. Centinaia di bambini vengono così detenuti in condizioni deplorevoli, senza essere stati condannati per alcun reato: il 75% dei ragazzi e il 68% delle ragazze incarcerate sono in custodia cautelare.

Andry Rajoelina ha concesso la grazia presidenziale a più di mille detenuti a giugno, aprendo la strada al loro rilascio, ma questa misura eccezionale purtroppo ha escluso tutti coloro che erano in custodia cautelare. Le carceri del paese hanno una capacità cumulativa di circa 10.000 detenuti.

Tuttavia, nell’agosto 2020, questi 82 istituti hanno ospitato insieme più di 27.000 detenuti, quasi tre volte la loro capacità. Quel mese, 22 persone detenute sono state uccise dalle forze di sicurezza malgasce mentre cercavano di fuggire dalla prigione di Farafangana, nel sud-est del Paese. Altre decine di feriti gravi sono stati ricoverati. In tutto, 88 persone detenute sono fuggite.

I diritti umani delle persone detenute vengono regolarmente violati a causa delle condizioni deplorevoli nelle carceri, tra cui cibo insufficiente e strutture igieniche scadenti. A causa della mancanza di spazio, queste persone devono dormire a turno sul pavimento. I fattori scatenanti della fuga da Farafangana sono state le terribili condizioni di vita, i maltrattamenti e la privazione dei contatti tra i detenuti e le loro famiglie. La maggior parte di coloro che sono fuggiti erano in custodia cautelare.

“Molti di quelli detenuti nelle carceri malgasce sono stati a lungo detenuti senza processo e molti, compresi i bambini e coloro che sono accusati di reati minori, non dovrebbero nemmeno essere dietro le sbarre. Per cominciare, il presidente Andry Rajoelina potrebbe prendere in considerazione la possibilità di rilasciare queste persone, che chiaramente non rappresentano una minaccia per la società, ha affermato Deprose Muchena.

“La pandemia COVID-19 minaccia di peggiorare la situazione già disastrosa. Questo è il motivo per cui è necessario intraprendere un’azione immediata per proteggere i detenuti. ”

Tamponi non più obbligatori sui voli interni Tsaradia

I passeggeri sui voli nazionali non sono più tenuti a presentare un test PCR negativo prima di imbarcarsi su un volo della compagnia aerea Tsaradia. In altre parole, il test PCR non è più obbligatorio. La decisione è stata presa a seguito della revoca dello stato di emergenza sanitaria in Madagascar. Questa nuova disposizione entra in vigore da oggi stesso per ogni passeggero in partenza da Antananarivo per le province, e per ogni passeggero in partenza dalle province per Antananarivo, indica la compagnia Tsaradia. La compagnia invita comunque i passeggeri a rispettare i gesti di barriera in ogni fase del viaggio. Questi includono il rispetto delle distanze fisiche, l'uso di una maschera e il lavaggio frequente delle mani con gel idroalcolico.

By |Ottobre 20th, 2020|Categories: Blog|0 Comments

Fine dello stato di emergenza sanitaria in Madagascar

Il presidente Andry Rajoelina ha annunciato questa domenica sera la revoca dello stato di emergenza sanitaria in Madagascar. La riapertura dei voli regionali prevista per il 29 ottobre è però cancellata e l'ultimo volo di rimpatrio per il Madagascar è fissato per il 1 ° novembre. Il presidente Andry Rajoelina ha annunciato questa domenica sera la revoca dello stato di emergenza sanitaria in Madagascar. La riapertura dei voli regionali prevista per il 29 ottobre è però cancellata e l'ultimo volo di rimpatrio per il Madagascar è previsto per il 1 ° novembre. Lo stato di emergenza sanitario dichiarato il 21 marzo è terminato. In occasione di una trasmissione televisiva questa domenica sera, il presidente Andry Rajoelina ha annunciato di aver posto fine a tutto ciò. Una decisione motivata dal calo dei nuovi casi di Covid 19 in Madagascar. Andry Rajoelina sostiene che il paese stia battendo il Covid-19. Attualmente, 348 pazienti sono ancora in cura in Madagascar. Questa domenica 18 ottobre, si registrano 3 nuovi casi positivi di Covid-19 nel Paese, di cui uno su 2 a Toliara e 1 ad Antsiranana, riferisce il Capo dello Stato. Nessun caso di coronavirus è stato confermato nella regione di Analamanga durante questo fine settimana. Nonostante la fine dello stato di emergenza sanitaria, indossare una maschera protettiva rimane obbligatorio. Devono essere osservate anche misure di barriera. Le riunioni con più di 200 persone rimangono vietate. Le misure contro la diffusione del covid-19 non sono più mantenute e la sorveglianza sarà rafforzata. Governatori e prefetti saranno in grado di adottare misure appropriate a livello di ogni distretto come parte della continua lotta contro il coronavirus, sostiene. Inoltre, l'ultimo volo di rimpatrio per le persone bloccate all'estero sarà operato da Air Madagascar il 1 novembre, afferma il presidente Andry Rajoelina. In considerazione dell'evoluzione della situazione sanitaria in altri Paesi, è stata annullata l'apertura parziale dei confini del Madagascar prevista per il 29 ottobre. I collegamenti aerei tra il Madagascar e altri paesi rimangono sospesi. I voli per Nosy Be vengono mantenuti, ad eccezione dei voli dai paesi che stanno vivendo una seconda ondata di pandemia.

By |Ottobre 19th, 2020|Categories: Blog|0 Comments

Gli operatori turistici chiedono la riapertura dello spazio aereo per Aprile

Il settore del turismo sta lottando per riprendersi. Secondo il Groupement des Entreprises de Madagascar (GEM) e la Federazione degli albergatori e ristoratori del Madagascar (FHORM), la ripresa sarà più che lenta per il settore nel 2021 e nel 2022. "Il settore dipende anche da fattori esogeni come il fatto che i viaggi aerei dei vacanzieri dai mercati di emissione saranno ridotti a 3-5 ore di viaggio da casa, questi viaggi saranno essenzialmente ridotti ai paesi che beneficiano di vaccini. , beneficiando dell'assicurazione di viaggio. Studi internazionali dimostrano che il ritorno alla normalità del trasporto aereo non avverrà fino al 2023. Questi fattori ci permettono di capire che il 2021 sarà un altro anno a meno del 25% dei ricavi e il 2022 a inferiore al 50% ", è indicato. GEM e FHORM ritengono quindi che sia necessario migliorare il supporto al settore. Chiedono inoltre al Ministero dei Trasporti, del Turismo e della Meteorologia di agire con un approccio settoriale e specifico ai problemi e alle sfide del settore Turismo-Hotel-Ristorazione. Si sottolinea che due punti di attenzione particolari dovrebbero essere monitorati e migliorati, come la tassazione specifica della THR e un miglioramento della governance del territorio al fine di garantire gli investimenti. Inoltre, gli operatori del turismo chiedono il consolidamento nel 2021-2022 e 2023 del dialogo pubblico-privato al fine di ottenere una governance e uno sviluppo concertati che siano vantaggiosi per tutte le parti interessate. Sono inoltre richiesti il ​​supporto per le fatture scadute di Jirama da aprile a novembre 2020, il supporto per gli oneri sociali del 2020, nonché un sussidio di ONTM per poter garantire la sua missione di promozione nazionale e internazionale. Gli operatori chiedono inoltre la realizzazione di un corridoio del turismo d'affari con test PCR in partenza e in arrivo (analisi in 24 ore), l'apertura del turismo al mercato regionale da aprile 2021 con test PCR alla partenza (o vaccino) e all'arrivo (analisi in 24 ore) e apertura al turismo internazionale nel giugno 2021 con le stesse condizioni. "Ora è essenziale aiutare e sostenere il settore in modo che durante l'inizio della ripresa internazionale a metà del 2022, i posti di lavoro sono stati preservati e gli operatori, comprese le microimprese, le piccole e medie imprese insieme ai grandi gruppi, sono presenti sul mercato e sono ancora competitivi e professionali ”, indicano il GEM e il FHORM.   Impatti drammatici di Covid-19   Prima della crisi sanitaria, il settore del turismo rappresentava dal 7% al 10% del PIL ed era identificato come settore prioritario per lo sviluppo. Si noti che con oltre 44.000 posti di lavoro diretti e 1.500.000 posti di lavoro lungo la catena del valore, questo settore è una forza trainante nei lavori di base e nell'approccio di genere. Il turismo ha anche fornito una manna di valuta al mercato finanziario malgascio, note GEM e FHORM. Tuttavia, è chiaro che a causa della pandemia Covid-19, il settore ha perso, nel 2020, circa 2.132 miliardi di entrate che hanno generato stipendi, investimenti e tasse. [...]

By |Febbraio 3rd, 2021|Categories: Blog|0 Comments

21 straordinari benefici del litchi per pelle, capelli e salute

21 straordinari benefici del litchi per pelle, capelli e salute Le scottanti estati portano con loro una varietà di frutti succosi e a base d’acqua che da soli bastano a solleticare le nostre papille gustative. Sono sicuro che molti di voi stanno aspettando l’arrivo dell’esotico litchi, che può essere piccolo in dimensioni ma, come si suol dire, “grandi sorprese vengono in piccoli pacchetti”. Lo sapevate che nell’antica Cina offrire in regalo del litchi a re e regine era considerato un grande onore? Sono numerosi i benefici di bellezza e di salute che possono provenire dal frutto del litchi, dalla perdita di peso e la digestione, alla cura dell’influenza fino alla riduzione dei segni della vecchiaia. Prima vediamo di conoscere brevemente alcune nozioni in merito a cos’è il litchi, e se i litchi possono fare qualcosa per voi. Litchi - Un sunto Nome scientifico – Litchi chinensis Famiglia - Sapindaceae Nativo di - Province di Kwangtung e Fukien nella Cina meridionale Altri nomi - Lichi (Hindi), Vilazi pazham (Tamil), lichi pazham (Malayalam) Il litchi viene coltivato in regioni tropicali e subtropicali ed è popolare in tutto il mondo. Questo frutto succulento e saporito cresce in grappoli su un albero sempreverde di medie dimensioni a crescita lenta che lo produce per un periodo di tempo limitato soltanto. L’albero dà vita anche a dei gradevoli fiori primaverili che vivono davvero poco. Il litchi ha una forma rotonda od ovale con una buccia rosata - marrone, una polpa tra traslucida e bianca e un seme non commestibile. E anche se ha una durata di vita piuttosto corta, questa succosa sorpresa estiva ha di più da offrire che il solo sapore. Il litchi è salutare? Sì. E’ altamente ricco in nutrienti e offre numerosi benefici, per la pelle, i capelli e la salute, che lo rendono altamente irresistibile. Fatti nutritivi sul litchi Il litchi ha un alto valore nutrizionale. E’ molto ricco in vitamina C, con all’incirca 71,5 mg su 100 grammi. E’ inoltre ricco in rame e fosforo. Quello che rende i litchi unici è che essi contengono il polifenolo Oligonol dalle proprietà antiossidanti e antivirali. Benefici del litchi Benefici per la pelle 1) Previene i segni dell’invecchiamento 2) Aiuta a rimuovere le macchie 3) Riduce le scottature dovute al sole 1) Previene i segni dell’invecchiamento Con gli anni, la pelle comincia a mostrare i primi segni dell’invecchiamento. Il litchi, con un uso topico, può aiutare a ritardare il loro apparire. Cosa serve 4-5 litchi, privati del seme e sbucciati ¼ banana matura Come procedere 1. Schiacciare la banana e i litchi. Mescolare bene perché formino una pasta liscia. 2. Massaggiare piano la pasta sul viso e sul collo usando movimenti circolari. 3. Tenere la maschera per 15 minuti e sciacquare con acqua fredda. Perché è efficace Con gli anni, il corpo produce sempre più radicali liberi. Questi radicali liberi danneggiano la pelle, causando rughe. I litchi sono ricchi in antiossidanti che si combinano ai radicali liberi e impediscono loro di recare danno alla [...]

By |Novembre 26th, 2017|Categories: Blog|0 Comments

Rotta verso Ifaty e Mangily nel Sud del Madagascar

ROTTA VERSO IFATY E MANGILY, NEL SUD DEL MADAGASCAR Esistono forse nomi più curiosi (rispettivamente “cadavere” e “che prude”) per due località come Ifaty e Mangily, l’una più paradisiaca dell’altra? Questi villaggi dalla splendida laguna e dalla sabbia bianca fanno parte degli itinerari immancabili in Madagascar. IFATY E MANGILY: DUE VILLAGGI O UNO SOLO? Oggi per praticità si parla di Ifaty e Mangily come di un’unica località; alcuni si riferiscono a Ifaty come villaggio e a Mangily come spiaggia, altri usano Ifaty - Mangily come parola singola. La confusione nasce dalla successione di villaggi non chiaramente delimitati, e ancor di più dalla lunga spiaggia che in fin dei conti è un’unica spiaggia. Inizialmente e per come venne concepito dai locali, Ifaty indicava una serie di minuscoli villaggi situati prima di un’altra serie di minuscoli villaggi chiamata Mangily. Ifaty si trova in realtà quindi a sud di Mangily, a ventidue chilometri dalla famosa città di Toliara, e Mangily quanto a essa inizia leggermente più a nord, al terzo chilometro di Ifaty. Visti dall’acqua, l’impressione è quella di un unico lungomare. Mangily BARRIERA CORALLINA Con una barriera corallina di quaranta chilometri, la Laguna di Ifaty vi darà l’occasione di trascorrere delle ore meravigliose di divertimento sottomarino. Preparatevi a tuffarvi in acque turchesi e trasparenti, alla scoperta di un fondale inaspettatamente colorato e ricco. Per i neofiti, il “Massif des Roses” è l’appuntamento da non mancare: situato all’interno della Laguna, la sua acqua è poco profonda, cristallina e perfetta anche per chi non è un gran nuotatore. E’ qui che, chi lo desidera, può fare il suo battesimo subacqueo! Incluso il “Massif des Roses”, la Laguna di Ifaty propone dodici punti di immersione: all’interno della Laguna stessa, al suo esterno, e attraverso i Pass. Ifaty e Mangily sono raggiungibili con un qualsiasi mezzo dalla città di Toliara. Un’esperienza nell’esperienza sarà scegliere il percorso via mare (all’incirca un’oretta) tra le due località.

By |Novembre 28th, 2017|Categories: Blog|0 Comments

5 ragioni per visitare il parco dell’Isalo

Paesaggi mozzafiato: il Parco nazionale dell'Isalo è conosciuto per i suoi paesaggi spettacolari, che includono canyon, formazioni rocciose imponenti, cascate e laghi. È un luogo ideale per ammirare la bellezza della natura e per scattare fotografie mozzafiato. Escursioni e attività all'aria aperta: il parco offre una varietà di sentieri escursionistici adatti a tutti i livelli di esperienza e interesse. È possibile fare trekking, arrampicata, nuoto e altre attività all'aria aperta. Fauna e flora uniche: il parco dell'Isalo è una delle aree con più biodiversità del Madagascar, con specie di animali e piante che non si trovano altrove nel mondo. Ci sono molti animali da avvistare, tra cui lemuri, camaleonti, pappagalli e iguane. Storia e cultura: il parco dell'Isalo è anche un luogo di grande importanza storica e culturale. Esistono molti siti archeologici e antichi insediamenti nella zona, che offrono una finestra sulla storia e le tradizioni locali. Relax e benessere: il parco dell'Isalo è un luogo ideale per rilassarsi e ricaricare le batterie. Ci sono molte opportunità per fare yoga, meditazione e altre attività che aiutano a rilassare la mente e il corpo. Inoltre, il clima mite e l'aria pulita rendono il parco dell'Isalo un luogo ideale per trascorrere una vacanza all'insegna del benessere.

By |Dicembre 23rd, 2022|Categories: Blog|0 Comments
2020-10-27T08:57:56+01:00

Share This Story, Choose Your Platform!

Torna in cima