ANTANANARIVO, L’ESUBERANTE CAPITALE DEL MADAGASCAR

Case dai colori sgargianti, bancarelle dove si vende dalla frutta ai gatti passando per i telefoni cellulari, taxi gialli dell’epoca coloniale francese sorprendetemente funzionanti: questo e molto altro è Antananarivo, una delle più singolari capitali africane.

ANTANANARIVO, ANTICA RESIDENZA DEI RE DELL’IMERINA

Prima di diventare la stravagante città che è oggi, Antananarivo è stata protagonista dell’unico capitolo di storia del Madagascar.

Un capitolo alquanto breve, rapidamente aperto e più rapidamente chiuso, di Re e Regine malgasce che l’hanno resa capitale del paese e che hanno lasciato in eredità ai turisti di oggi le uniche, ma interessanti, visite di natura storica da fare in Madagascar.

L’Imerina, denominazione data alla parte centrale degli altipiani del Madagascar, dà nome alla tribù che oggi vi abita: i residenti della capitale si chiamano infatti Merina. Immancabile il Palazzo della Regina, chiamato in malgascio “Rova” (pronuncia Rùva – significato Palazzo), che domina la città dalla sua posizione strategica sulla collina più alta di tutta Antananarivo.

Un’altra visita che raccomandiamo caldamente è quella al Palazzo del Re, leggermente fuori dalla capitale: la collina di Ambohimanga è ancora oggi un vero e proprio luogo di culto e si può scoprire attraverso circuiti di differente durata.

Il centro di Antananarivo con il lago

Il centro di Antananarivo con il lago

LE ATTRAZIONI TURISTICHE AD ANTANANARIVO

Se siete in viaggio in Madagascar per motivi diversi dal turismo e vi trovate per così dire intrappolati nella capitale, non mancate una passeggiata attraverso lo Zoo di Tsimbazaza. Troverete, in questo parco che è allo stesso tempo parco zoologico e giardino botanico, molte curiosità riguardanti la flora e la fauna del paese.

Qui svettano in piccoli artificiali laghi gli alberi delle foreste pluviali, così come attirano l’attenzione le varie tipologie di sepolcri appartenenti alle varie regioni dell’isola. Inoltre, a 25 chilometri da Antananarivo, il Lemurs’ Park è un piccolo (se alcuni ettari possono definirsi piccoli) santuario di lemuri, dove potrete fare conoscenza con diverse specie di quello che è definito l’animale simbolo del paese!

I GEYSER DI ANALAVORY, ATTRAZIONE VICINO AD ANTANANARIVO

Destinazione popolare tra i locali, Ampefy è un piccolo comune situato a 120 chilometri da Tana (così viene abbreviato il nome della capitale del Madagascar: nomignolo usato perfino dai locali che pur sono abituati a pronunciare parole di lunghezza chilometrica).

Quello che rende questo piccolo villaggio qualsiasi di campagna una vera e propria attrazione turistica sono i Geyser di Analavory, a poca distanza da Ampefy: si tratta di un pittoresco geyser con il classico getto d’acqua, perfetto come doccia rigenerante e come sfondo fotorafico! Ampefy è il luogo ideale per passare un paio di giorni fuori dal traffico di Tana.

Da non sottovalutare il fatto che Antananarivo, in veste di più grande città del Madagascar, ne costituisce anche il centro più sviluppato. A Tana tutto arriva, verso Tana tutto va. Nella capitale potrete trovare quello (o quasi!) a cui siete abituati in Europa, dai grandi supermercati alle concessionarie automobili, alle più variegate possibilità in ambito affaristico. E se siete partiti in vacanza un po’ alla sprovvista, proprio qui troverete l’auto e l’autista che vi porteranno in viaggio attraverso la fantastica isola del Madagascar.

2017-12-29T18:13:56+00:00