Home/Blog/La peste ricompare in Amoron’i Mania e Matsiatra Ambony

Dramma in una famiglia ad Andranomiditra Vohibato. Due sorelle, 19 e 4 anni, sono morte di peste bubbonica a settembre, secondo una fonte del distretto sanitario di Vohibato. “Non sono sopravvissute perché non hanno ricevuto le cure necessarie.

Vivono molto lontano da un centro sanitario di base (CSB), a tre ore a piedi “, ha detto ieri questa fonte. Altre tre persone hanno sviluppato sintomi di peste bubbonica in quel distretto nello stesso mese. Questi ultimi sono guariti essendo stati curati in tempo. Queste persone avrebbero preso la peste, vivendo nella foresta, dimora naturale dei topi. Da allora, Vohibato si è mobilitato per prevenire la diffusione della malattia.

“Le persone a contatto con i pazienti hanno ricevuto trattamenti profilattici per la prevenzione della malattia. Il villaggio è stato disinfettato. La popolazione è sensibilizzata alla prevenzione della peste. La sorveglianza è rafforzata “, aggiunge la nostra fonte. Casi di peste bubbonica e polmonare sono stati segnalati anche nella regione di Amoron’i Mania, Manandriana e Ambositra, secondo il Segretario Generale del Ministero della Salute Pubblica, Dr Fanja Dominique Rasamoelina. Un caso confermato e due casi sospetti (positivo al test diagnostico rapido, in attesa di conferma dall’Istituto Pasteur in Madagascar). Due sono guariti, compreso un caso di peste polmonare.

A Manandriana è in cura un caso di peste bubbonica. “Questo paziente mostra i sintomi della malattia, viene dal distretto di Ambositra. È assistito a Manandriana, perché è il centro sanitario più vicino a lui “, ha detto una fonte. Da settembre ad aprile è la stagione dell’epidemia di peste. I casi di peste vengono segnalati quasi ogni anno durante questa stagione, soprattutto negli altopiani, aree endemiche della peste. Tra agosto e novembre 2017, il Madagascar ha vissuto una grande epidemia di peste urbana.

Le autorità hanno contato più di duemilatrecento casi, inclusi duecento morti, in questo periodo. Un’epidemia di peste potrebbe riemergere, se le misure di prevenzione non vengono rafforzate.

I moto-taxi vogliono il riconoscimento legale della loro attività

L'altro ieri ad Analakely si è formata una folla di moto-taxi per chiedere il riconoscimento legale della loro attività. Negli ultimi anni i moto-taxi hanno circolato illegalmente in diversi quartieri della capitale. In assenza di mezzi pubblici e con frequenti ingorghi nel centro della città, i moto-taxi si sono addirittura moltiplicati nonostante i loro divieti. Da martedì i moto taxi sono stati sequestrati a seguito delle operazioni di controllo effettuate dal Comune urbano di Antananarivo. I conducenti scontenti hanno chiesto di ritirare le loro due ruote. "Vogliamo il riconoscimento della nostra attività per esercitare e muoverci liberamente ad Antananarivo", proclama un tassista motociclistico. Il municipio, però, non la sente così. Naina Andriantsitohaina, sindaco della capitale, durante il suo discorso in televisione il 27 settembre. ha insistito sul fatto che non ci sarà nessun moto-taxi ad Antananarivo. Il Comune ha già parlato con l'associazione dei taxi cittadini ed erano d'accordo sull'argomento. “Come il bajaj, i moto-taxi sono ancora vietati nella capitale. Consentire loro di circolare distruggerebbe le attività dei taxi cittadini. Allo stesso modo, i clienti del moto-taxi non sono assicurati in caso di incidente stradale ", spiega un tecnico del Comune. Le offerte di servizio moto-taxi abbondano sui social network, servizio di consegna, trasporto passeggeri. Alcune persone malintenzionate guidano anche occasionalmente una motocicletta per rubare e derubare persone che usano il loro servizio.

By |Ottobre 12th, 2020|Categories: Blog|0 Comments

Tanamasoandro: La nuova città si trasferisce a Imerintsiatosika

Adesso è ufficiale. L'ex base della NASA a Tsimahabeomby Imerintsiatosika sulla RN1 è stata scelta per la costruzione di una nuova città al posto di Ambohitrimanjaka. Questo progetto, che consiste nell'ampliare il capoluogo, sorgerà su un terreno di 1000 ettari. Gli uffici ministeriali verranno progressivamente spostati in questo luogo situato a 26 km dalla capitale. " L'idea è quella di iniziare a spostare i distretti amministrativi di Anosy in una nuova posizione. E lo farà a Imerintsiatosika ”, ha dichiarato il viceministro responsabile delle nuove città e degli alloggi Angelo Zasy. Mercoledì, diversi funzionari statali interessati da questo progetto presidenziale si sono recati in questo sito per installare il cartello che informava la costruzione della "New West Town". Su questa targa si informa il pubblico che "tutto il terreno interessato dal progetto non può più essere oggetto di vendita, domanda e / o passaggio di proprietà". L'unica vendita autorizzata deve essere effettuata allo Stato, che già si riserva il diritto di prelazione per eventuali passaggi di proprietà. Lo Stato rinuncia quindi ad Ambohitrimanjaka per la costruzione della nuova città, una delle promesse presidenziali. Infatti, il progetto non ha potuto concretizzarsi a causa delle proteste degli abitanti di questa località. Per il membro del governo, il sito di Imerintsiatosika risponde bene al progetto e rappresenta diversi punti di forza. “Si trova in un raggio di meno di 40 km da Antananarivo. Ciò che è interessante in termini di sviluppo urbano e in effetti è una riserva di terra dove c'è poca occupazione. Quindi, in termini di pianificazione del progetto, è molto più facile attivare un progetto su un sito dove non c'è nessuno piuttosto che su un sito dove ci sono molte persone con cui discutere "

By |Novembre 6th, 2020|Categories: Blog|0 Comments

Distretto della rafia: la regione Sofia si dota di un centro di trattamento

Visitando Antsohihy, nella regione di Sofia, il Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, Lantosoa Rakotomalala, ha consegnato una serie di attrezzature al Centro regionale per l'artigianato malgascio (CERAM). Materiali per migliorare la qualità della rafia malgascia Annunciato pochi giorni fa in un comunicato stampa del Ministero responsabile dell'artigianato, il 14 ottobre 2020 è stato consegnato un set di attrezzature per il trattamento della rafia al Centro regionale per l'artigianato malgascio ( CERAM) di Sofia, con sede ad Antsohihy. Data la sua portata nel settore dell'artigianato, il settore della rafia è una delle priorità all'interno di MICA. È così che sono state installate moderne apparecchiature tendenti a una qualche forma di automazione: due grandi telai, due stampanti 3D, attrezzature per incisione CNC. L'obiettivo di MICA di sostenere lo sviluppo qualitativo e quantitativo del settore viene quindi confermato attraverso questa azione. Il ministero sta inoltre rafforzando le sue azioni per professionalizzare e promuovere il settore, in particolare in questa regione produttrice. Questa fornitura di materiali mira a consentire agli artigiani di soddisfare la domanda di un mercato internazionale esigente, come COMESA, e di promuovere il know-how e la cultura malgascia. Un importante supporto per lo sviluppo dell'imprenditorialità femminile nella regione 20 artigiane della regione sono state identificate come le prime beneficiarie di questo workshop. Tuttavia, l'accesso al laboratorio è aperto alle associazioni di artigiani che esprimono interesse ad aderire a questa visione di stabilire una qualità superiore della rafia. Queste azioni del Ministero tendono in modo concreto alla realizzazione del Velirano, istituito dal Capo dello Stato, in particolare il 6 ° sull'occupazione dignitosa per tutti e il 7 ° sulla promozione dell'imprenditorialità femminile nelle regioni. Avendo sostenuto il Ministro: " Incubatore di imprese, terreno fertile per un'occupazione dignitosa, il settore dell'artigianato partecipa alla crescita e allo sviluppo del Madagascar e contribuisce efficacemente alla riduzione povertà così come l'influenza della sua cultura a livello internazionale. » Inoltre, la consegna di questi materiali avviene in un momento in cui riposizionarsi in termini di qualità del lavoro è una necessità per affrontare un'economia segnata dallo sconvolgimento causato da COVID-19.  

By |Ottobre 15th, 2020|Categories: Blog|0 Comments

21 straordinari benefici del litchi per pelle, capelli e salute

21 straordinari benefici del litchi per pelle, capelli e salute Le scottanti estati portano con loro una varietà di frutti succosi e a base d’acqua che da soli bastano a solleticare le nostre papille gustative. Sono sicuro che molti di voi stanno aspettando l’arrivo dell’esotico litchi, che può essere piccolo in dimensioni ma, come si suol dire, “grandi sorprese vengono in piccoli pacchetti”. Lo sapevate che nell’antica Cina offrire in regalo del litchi a re e regine era considerato un grande onore? Sono numerosi i benefici di bellezza e di salute che possono provenire dal frutto del litchi, dalla perdita di peso e la digestione, alla cura dell’influenza fino alla riduzione dei segni della vecchiaia. Prima vediamo di conoscere brevemente alcune nozioni in merito a cos’è il litchi, e se i litchi possono fare qualcosa per voi. Litchi - Un sunto Nome scientifico – Litchi chinensis Famiglia - Sapindaceae Nativo di - Province di Kwangtung e Fukien nella Cina meridionale Altri nomi - Lichi (Hindi), Vilazi pazham (Tamil), lichi pazham (Malayalam) Il litchi viene coltivato in regioni tropicali e subtropicali ed è popolare in tutto il mondo. Questo frutto succulento e saporito cresce in grappoli su un albero sempreverde di medie dimensioni a crescita lenta che lo produce per un periodo di tempo limitato soltanto. L’albero dà vita anche a dei gradevoli fiori primaverili che vivono davvero poco. Il litchi ha una forma rotonda od ovale con una buccia rosata - marrone, una polpa tra traslucida e bianca e un seme non commestibile. E anche se ha una durata di vita piuttosto corta, questa succosa sorpresa estiva ha di più da offrire che il solo sapore. Il litchi è salutare? Sì. E’ altamente ricco in nutrienti e offre numerosi benefici, per la pelle, i capelli e la salute, che lo rendono altamente irresistibile. Fatti nutritivi sul litchi Il litchi ha un alto valore nutrizionale. E’ molto ricco in vitamina C, con all’incirca 71,5 mg su 100 grammi. E’ inoltre ricco in rame e fosforo. Quello che rende i litchi unici è che essi contengono il polifenolo Oligonol dalle proprietà antiossidanti e antivirali. Benefici del litchi Benefici per la pelle 1) Previene i segni dell’invecchiamento 2) Aiuta a rimuovere le macchie 3) Riduce le scottature dovute al sole 1) Previene i segni dell’invecchiamento Con gli anni, la pelle comincia a mostrare i primi segni dell’invecchiamento. Il litchi, con un uso topico, può aiutare a ritardare il loro apparire. Cosa serve 4-5 litchi, privati del seme e sbucciati ¼ banana matura Come procedere 1. Schiacciare la banana e i litchi. Mescolare bene perché formino una pasta liscia. 2. Massaggiare piano la pasta sul viso e sul collo usando movimenti circolari. 3. Tenere la maschera per 15 minuti e sciacquare con acqua fredda. Perché è efficace Con gli anni, il corpo produce sempre più radicali liberi. Questi radicali liberi danneggiano la pelle, causando rughe. I litchi sono ricchi in antiossidanti che si combinano ai radicali liberi e impediscono loro di recare danno alla [...]

By |Novembre 26th, 2017|Categories: Blog|0 Comments

Kitesurf a Tanà: chi l’avrebbe creduto?

Fatto insolito giovedì scorso sul lato della tangenziale di Tsarasaotra. Quattro giovani hanno dispiegato strane vele sul lago, sotto gli occhi attoniti dei residenti. Il kitesurf è possibile ad Antananarivo. "Ogni volta che c'è vento, puoi andare a fare kite", ha detto Tsiory Panoël Razafindrasata, uno dei giovani che ieri ha provato l'esperimento. Dice che non erano al loro primo tentativo ad Antananarivo. “Ne abbiamo già fatti alcuni per Ivato a maggio. Abbiamo fatto una ricognizione sul posto e siamo entrati in acqua ”, spiega. Per la seduta di ieri, la piccola squadra si è recata lì la scorsa settimana per verificare se le condizioni fossero corrette. Potenziale inutilizzato Secondo Tsiory Panoël Razafindrasata, è possibile sviluppare attività intorno al kitesurf su questo sito. "Ma sarà più iniziazione", ha detto, aggiungendo che sono su un progetto per creare una scuola di kitesurf chiamata Mada Kite Bros. Per conoscere le vere sensazioni di questo sport estremo, questo istruttore indica che niente batte il nord dell'isola, ad Antsiranana. “A Diego abbiamo uno dei migliori kite spot del mondo. Il vento è costante lì quasi 9 mesi su 12, da marzo a novembre ”, dice. Si rammarica che questo potenziale non venga sfruttato a causa del problema dei trasporti. “Per raggiungere Diego, i turisti devono viaggiare su strada o prendere l'aereo costoso. Per questo motivo, le persone preferiscono Maurice ", spiega. Aggiunge che i turisti che vogliono fare kitesurf possono facilmente perdere 4 giorni sulla strada. Oltre ad Antsiranana, il Madagascar ha anche spot per i kite nel sud, sia vicino a Toliara che a Taolagnaro, da ottobre a febbraio. ",

By |Ottobre 29th, 2020|Categories: Blog|0 Comments

Formazioni professionali per il rilancio del turismo in Madagascar

Per prepararsi al rilancio del settore del turismo in Madagascar, l'Istituto nazionale del turismo, sotto la supervisione del Ministero dei trasporti, del turismo e della meteorologia, sta lanciando la formazione professionale nelle professioni di base della cucina. Il Madagascar ha sempre più bisogno di personale di qualità. Raggiungere l'obiettivo di avere 500.000 turisti entro il 2023 richiede risorse significative, in particolare risorse umane. E ciò ha portato il Ministero dei Trasporti, del Turismo e della Meteorologia e l'Istituto Nazionale del Turismo e dell'Ospitalità, ad avviare attività di formazione professionale per i giovani che intendono investirsi nei mestieri del ristorazione. Per camerieri-baristi, assistenti di cucina e cameriere e camerieri, la formazione durerà dodici (12) mesi e sarà seguita da tre (3) settimane di formazione pratica in un'azienda. Alla fine di questa formazione, i candidati riceveranno un certificato di qualificazione professionale (CQP). Questa prima classe è composta da 67 apprendisti, inclusi 24 assistenti di cucina, 24 camerieri barman e 19 cameriere. Le ragazze e le giovani donne costituiscono la stragrande maggioranza di coloro che sono interessati a questi corsi di formazione professionale. L'istituzione di questi corsi di formazione professionale è possibile grazie alla collaborazione con la Federazione degli albergatori e ristoratori del Madagascar (FHORM) e il Fondo di formazione professionale malgascio (FMFP).

By |Ottobre 9th, 2020|Categories: Blog|0 Comments
2020-10-19T18:49:01+01:00

Share This Story, Choose Your Platform!

Torna in cima